Fuorisalone 2019: tutte le novità della Milano Design Week

Fuorisalone 2019: tutte le novità della Milano Design Week

Il Fuorisalone 2019 e il Salone Internazionale del Mobile hanno trasformato Milano, dal 9 al 14 aprile, nella capitale mondiale del Design. Del resto, la kermesse milanese è ormai il punto di riferimento più importante per individuare le principali tendenze nel mondo dell’arredamento di design.

 

Se state per affrontare una ristrutturazione, probabilmente vi starete chiedendo qual è lo stile più in voga, o quali colori e materiali scegliere per dare alla vostra casa un look contemporaneo che duri nel tempo. Per aiutarvi a trovare l’ispirazione, ho pensato di proporvi le principali tendenze che ho individuato durante la mia visita alla Milano Design week.

Le macrotendenze da tenere d’occhio

In linea di massima, si sono consolidate le macrotendenze legate ai temi della sostenibilità e del riciclo, insieme alla personalizzazione sempre più spinta di arredi, complementi e rivestimenti. Per quanto riguarda lo stile, messo da parte il minimalismo, il Salone del Mobile 2019 ha visto l’affermarsi del gusto eclettico, della decorazione, dei pattern coloratissimi, dei mix di materiali grezzi e preziosi.

 

Come architetto, apprezzo molto lo stile eclettico, perché dà ad ognuno la possibilità di creare il proprio stile personale, attingendo da linguaggi estetici diversi. Accostare un sobrio mobile scandinavo ad elementi di ispirazione pop, oppure inserire un manufatto grezzo in un ambiente classico, aiuta a creare uno stile originale e interessante, che corrisponde alla nostra personalità e alla nostra storia.

Milano Design Week 2019: colori e materiali d’arredo

Vediamo nello specifico le novità più significative:

Gli arredi “must have”

Iniziamo dalle poltrone, regine incontrastate di questa edizione del Fuorisalone. Il trend per questo arredo vede forme leggere e avvolgenti, con struttura in tondino di metallo e imbottiture morbide di fattura artigianale. Restando in tema di sedute, molte novità anche per i divani, che perdono i piedini per ritrovare le forme tipiche degli anni ‘80. Il divano del futuro è un sistema componibile a piacere, dalle linee morbide e integrabile con pouf, cuscini e tavolini d’appoggio.

Il divano del futuro al Salone del Mobile di Milano

Spiccano anche le librerie, che da mobili puramente funzionali si trasformano in elemento decorativo, per soluzioni d’arredo uniche e personalizzate.

Infine, per chi desidera dare un tocco contemporaneo alla camera da letto, c’è l’imbarazzo della scelta. Il letto del futuro è compatto, multifunzionale, elegante, con la testata che si fonde al basamento e si riveste di tessuti ricercati.

I materiali su cui puntare

Per quanto riguarda i materiali, al Fuorisalone 2019 ho visto molte proposte innovative, scaturite dal riciclo degli scarti di lavorazione, della plastica o dall’utilizzo di elementi naturali inediti come la lava.

Ma se non volete sbagliare, puntate sul legno, vera superstar della Milano Design Week 2019. Presso lo stand di Riva 1920 ho ammirato i bellissimi tavoli composti da assi di legno massello grezzo, al naturale o con finitura lucida, con i bordi irregolari, le venature e i nodi in evidenza.

Salone del Mobile: arredare con il legno

Che il legno sia il materiale di tendenza per eccellenza lo dimostra anche Bticino, con le nuove placche Living Now, disponibili anche nelle due esclusive finiture rovere e noce, che si abbinano perfettamente agli arredi in legno. Dimenticatevi gli anonimi interruttori tradizionali: questa serie civile, dal design assolutamente innovativo, minimalista e curato nei minimi dettagli, è già entrata a pieno titolo tra i top trend del 2019.

Placca Bticino Living Now in rovere e noce

Rivestimenti: una conferma e il ritorno di un classico

Per i rivestimenti, si conferma la carta da parati, viste le numerose nuove collezioni firmate dai designer e presentate sia al Salone che negli eventi del Fuorisalone.

 

Le nuove carte da parati sono caratterizzate da un forte impatto estetico, si possono personalizzare nelle misure e sono adatte anche agli ambienti umidi, come bagno e cucina.

 

Infine, grande ritorno della moquette, che grazie ai materiali di nuova generazione, può rivestire i nostri pavimenti senza i problemi del passato: sono infatti ignifughe, antiacaro e dotate di una notevole resistenza al calpestio e ai raggi UV. E poi sono talmente morbide che sembra di camminare su una nuvola, come la splendida moquette della collezione Nebula disegnata da Cristina Celestino per Besana Moquette, presentata al Fuorisalone 2019 nella location di via Palermo.

 

Con questo post, spero di avervi dato spunti e idee utili per il vostro progetto di ristrutturazione. Un ultimo consiglio: seguire le tendenze più attuali è una buona base di partenza, ma ricordatevi sempre di scegliere le soluzioni che corrispondono alla vostra personalità. Un metodo infallibile per avere una casa bella ma anche originale.

Lasciati ispirare. Scopri anche:

Placche Living Now
Placche Living Now
Dall’universo Living nasce Living Now: la linea civile di ultima generazione dal design innovativo nella forma e finiture ricercata. Living Now è la prima linea di placche che nasce connessa!
Leggi di più