Ristrutturare un appartamento: 5 idee a cui ispirarsi

Ristrutturare un appartamento: 5 idee a cui ispirarsi

Le riviste e il web abbondano di esempi di case ristrutturate prima e dopo. A volte si tratta di semplici restyling, altre sono vere e proprie ristrutturazioni complete: in ogni caso, chi non è affascinato dalla trasformazione di uno spazio anonimo in una casa da sogno, curata nei minimi dettagli?

In questo articolo vi propongo alcune soluzioni che, anche con interventi

limitati ad una piccola porzione della casa, possono cambiare radicalmente l’aspetto di un appartamento.

1. Un ingresso scenografico

Quando si decide di ristrutturare un appartamento, spesso l’ingresso viene un po’ trascurato o addirittura eliminato per guadagnare spazio.

In realtà si tratta della prima stanza che accoglie i visitatori e il suo aspetto influenza, anche inconsciamente, la percezione che questi avranno della casa.

Io lo considero una sorta di “camera stagna” che separa gli ambienti più intimi della casa dall’esterno. Organizzato nel modo giusto, l’ingresso è il vano perfetto per riporre scarpe, borse e cappotti, e con una decorazione semplice ma scenografica si ottiene quell’effetto wow che lo renderà irresistibile.

La soluzione che prediligo è quella di creare un effetto scatola, dipingendo tutte le pareti, soffitto e porte compresi, nello stesso colore. In questo caso si può osare con una tinta intensa, magari da scegliere tra i colori di tendenza: visto che l’ingresso è un ambiente di passaggio, difficilmente ci si stanca di un blu scuro o di un verde foresta. In alternativa, si possono rivestire le pareti con una carta da parati trompe l’œil che raffiguri un paesaggio, a colori o in bianco e nero.

Ristrutturare un appartamento: 5 idee a cui ispirarsi

2. La forza dell’open space

Le soluzioni open space con cucina a vista sono molto di tendenza e presentano numerosi vantaggi. Spesso è sufficiente abbattere una porzione di parete per collegare soggiorno e cucina, senza intraprendere altre opere murarie. L’operazione più delicata da affrontare sarà quella di integrare le finiture dei due ambienti, armonizzando materiali e colori.

L’elemento centrale, vero e proprio perno intorno al quale organizzare lo spazio, sarà l’isola attrezzata multifunzionale, che negli ambienti più piccoli fungerà da tavolo da pranzo.

I vantaggi dell’open space sono innegabili: lo spazio acquista luminosità e ampiezza, e la cucina integrata al soggiorno favorisce la convivialità.

3. La magia delle ante a scomparsa

Avete mai fatto caso a quante ante ci sono in una casa? I battenti delle porte sono a volte un ingombro superfluo e antiestetico, mentre il raggio di apertura non consente di sfruttare tutto lo spazio. Se stiamo per ristrutturare un appartamento, vale la pena di includere la conversione delle porte da battente a scomparsa. È un intervento che richiede una piccola opera muraria, a patto di non intervenire su un muro portante, su un pilastro o in corrispondenza di impianti. Si procede con la rimozione di una porzione di muratura per installare un controtelaio metallico, nel quale scorrerà l’anta della porta. A fronte di una spesa accessibile e con un minimo disagio, le stanze sembreranno più ampie e voi avrete dello spazio in più da sfruttare.

 

Ristrutturare un appartamento: 5 idee a cui ispirarsi

4. Vetrate al posto delle pareti

Un’alternativa molto di tendenza all’open space, adatta a chi preferisce gli spazi ben delimitati, sono le pareti divisorie in vetro.

Anche se in commercio esistono telai prefabbricati, il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista che costruirà la vetrata su misura. In questo modo sarete liberi di configurare la parete secondo le vostre esigenze.

Le soluzioni sono molteplici: si può costruire una quinta al centro della stanza, sostituire un tramezzo o creare una stanza a vista per delimitare la cucina o lo studio.

Questo sistema ha numerosi vantaggi: consente di sfruttare al massimo la luce naturale e regala un respiro ampio agli ambienti. Inoltre, la base può essere sfruttata per collocare dei ripiani o dei mobili contenitori, guadagnando ulteriore spazio.

5. I vantaggi del cartongesso

Il cartongesso è un materiale relativamente economico e molto versatile, perfetto per soluzioni su misura.

Il telaio in acciaio zincato e le lastre di tamponamento si possono tagliare e piegare a piacimento, mentre la posa a secco consente un lavoro rapido e pulito.

Questo materiale si può impiegare in tutti gli ambienti della casa, anche in quelli umidi come il bagno o la cucina, grazie alle lastre con trattamenti idrorepellenti e antimuffa. Il cartongesso è ideale per costruire armadi e librerie a tutta parete, realizzando un notevole risparmio rispetto ai manufatti in legno. Si possono alzare tramezzi, doppiare le pareti per creare delle nicchie, costruire dei ripostigli pensili o dei controsoffitti nei quali incorporare gli impianti.

Ristrutturare un appartamento: 5 idee a cui ispirarsi

Un ultimo consiglio: grazie alla tecnologia Internet of Things, oggi è possibile rendere smart la casa con un intervento minimo. Perché non approfittare dei lavori di restyling per aggiungere un tocco di comfort in più? Per esempio, l’innovativa Living Now di BTicino è un’ottima soluzione per rendere smart il vostro impianto senza opere murarie. Potrete controllare luci, tapparelle e prese con lo smartphone o con la voce. Avete scelto di utilizzare vetrate e non sapete come inserire un punto di comando della luce evitando che si vedano scatole e cablaggio retrostante? Grazie ai comandi wireless di Living Now potete posizionare il comando dove desiderate. Comodo, no? 😉

Lasciati ispirare. Scopri anche:

Prodotti Smart
Prodotti Smart
La tua casa connessa e gestibile con uno Smartphone: tutto sempre sotto controllo. Gli oggetti e i dispositivi intelligenti si arricchiscono di funzioni che rendono più semplice e serena la vita: ora puoi spegnere il riscaldamento di casa o monitorare la telecamera di sicurezza fuori casa come e quando vuoi. Minimi interventi di cablaggio e installazione dell'impianto.
Leggi di più